Londra

Londra. Avviati i primi contatti con i tour operator internazionali

Il prossimo passo sarà portare presenze nel periodo di bassa stagione, intanto l’Associazione B&B e Case d’Epoca città di Taormina ha avviato i primi contatti con i tour operator internazionali. «Siamo stati a Londra per incontrare una serie di tour operator – spiega Giovanni Ficarra, presidente dell’Associazione B&B e Case d’Epoca – e presto le nostre strutture saranno inserite in pacchetti turistici internazionali. La novità assoluta è che siamo entrati in contatto con tour operator che lavorano soprattutto nei mesi di bassa stagione». I risultati di questi primi contatti con le agenzie londinesi verranno presentati domani al sindaco, Eligio Giardina, in un incontro a Palazzo dei Giurati.

Aprirsi ai mercati internazionali. «Ci siamo ritrovati a parlare più volte di turismo invernale e destagionalizzazione. Noi nel nostro piccolo – spiega il presidente dell’Associazione B&B e Case d’Epoca – stiamo mettendo in campo una piccola rivoluzione nel sistema delle prenotazioni che porterà dei vantaggi non solo alle strutture associate ma all’intera città. Se la trattativa con le agenzie londinesi andrà come speriamo riusciremo a portare a Taormina gruppi di turisti inglesi ed europei anche nel periodo invernale e in tutti quei mesi in cui la città si spopola, e con i turisti porteremo anche dei benefici a tutte le attività commerciali cittadine».

Le potenzialità di fare rete. «Gli operatori turistici inglesi – sottolinea Ficarra- hanno guardato con interesse al nostro territorio. Fino ad ora i tour operator non prendevano in considerazione i bed and breakfast perché si trattata di singole famiglie che aprivano le porte di casa propria ai turisti. Ma il fatto di esserci costituiti in associazione ci permette di presentarci alle agenzie internazionali». Anche l’associazione B&B e Case d’Epoca città di Taormina, è figlia della rivoluzione house sharing che nel binomio ospitalità familiare e qualità trova la chiave giusta per posizionarsi sul mercato. «Il mondo anglosassone è abituato ai bed and breakfast – continua il presidente dell’Associazione B&B e Case d’Epoca negli ultimi anni la formula letto e colazione sta prendendo piede in Italia e anche in Sicilia. La nostra associazione intende promuovere questo ospitalità anche a Taormina. Siamo circa settanta strutture extra-alberghiere che condividono la volontà di creare lavoro, offrire dei servizi e portare turisti a Taormina. Questo ci ha spinto mesi fa ad unirci in associazione e questo ci spinge oggi a presentare il nostro progetto ai tour operator internazionali».

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *